Itinerario di viaggio per visitare Innsbruck in 3 giorni: secondo giorno

Eccoci di nuovo qui, pronti ad affrontare con energia il primo giorno completo ad Innsbruck! Per prima cosa, come vi avevo già accennato ieri, siamo ritornati nella piazza principale per ammirare il Tettuccio d’Oro in tutta la sua lucentezza…o perlomeno quella che si riusciva a cogliere sotto tanto per cambiare uno strato di neve!

Tettuccio d’Oro

L’imperatore Massimiliano I fece costruire questo tettuccio nella vecchia residenza dell’arciduca Federico IV in occasione delle sue nozze, e lo fece ricoprire con ben 2657 tegole di bronzo placcate d’oro. All’interno si trova il Museo Tetto d’Oro, dove vengono esposti persi oggetti e documenti riguardanti la storia di Massimiliano I; noi però non siamo andati a visitarlo, quindi non vi posso dare un parere su com’è!

Nel nostro giro non poteva poi mancare la visita al bel palazzo imperiale di Innsbruck, prima residenza dei conti del Tirolo e successivamente palazzo reale di Massimiliano e Maria Teresa d’Austria. Il palazzo può essere visitato tutti i giorni dalle 9 alle 17 con ultimo ingresso alle 16,30 e il biglietto d’ingresso costa 6 Euro.

Gli interni si compongono di 27 stanze, nelle quali in teoria sarebbe vietato fare foto, ma in pratica non ci sono controlli e si possono fare abbastanza facilmente come ho fatto io!

L’ambiente più spettacolare è sicuramente la sala delle feste con persi ritratti della famiglia imperiale e di Maria Teresa, ma anche la sala del Trono e gli appartamenti reali sono degni di nota. Sinceramente non è tra le residenze più sfarzose che abbia mai visto, ma se siete in giro per Innsbruck vi consiglio di non perdervi la visita di questo palazzo!

Sala delle Feste

Sala delle Feste

Sala del Trono

Cappella

Usciti dal palazzo imperiale siamo stati accolti da una poco simpatica tempesta di neve! Abbiamo però continuato il giro per il centro storico con cappucci ed ombrelli, anche se nei viaggi precedenti non mi era mai capitato di visitare una città con un tempaccio del genere!

Il brutto tempo non ci ha però impedito di alzare lo sguardo verso l’alto per ammirare i simpatici pupazzi che vengono esposti nella famosa Via delle Fiabe (se volete saperne di più cliccate qui).

Per ripararci e scaldarci un po’ ci siamo infilati in un Mc Donald per il pranzo, ma quando siamo usciti purtroppo non aveva smesso di nevicare…la tormenta ha raggiunto il suo apice arrivati davanti al Duomo di San Giacomo!

Calendario dell’Avvento

Duomo di San Giacomo

Ed ormai era venuta l’ora di pensare al veglione di San Silvestro! Non avendo ancora prenotato niente, ci siamo infilati in un bar/ristorante nei pressi del Tettuccio d’Oro, dove abbiamo mangiato piatti semplici senza rinunciare ad una buona torta sacher. In Austria ci sembra di aver capito che non ci sia l’usanza del cenone ad ogni costo come in Italia, quindi si possono trovare anche dei localini alla buona senza spendere tanto e senza arrivare alla mezzanotte mangiando. Noi infatti verso le dieci siamo usciti, ormai aveva smesso di nevicare ma spiovigginava, e dopo un giro per il centro abbiamo preso posto vicino al palco dove si teneva lo spettacolo. Attenzione, tutta l’area è transennata e controllata e non si può entrare con bottiglie di spumante per festeggiare…al massimo con un bicchiere in mano!

Lo spettacolo è stato un susseguirsi di canzoni perlopiù sconosciute a noi italiani, inoltre anche qui il tempo non ha aiutato: con la pioggia la neve per terra si era trasformata in poltiglia e avevo tutti i piedi completamente zuppi, e anche i fuochi d’artificio si spegnevano subito causa maltempo! Morale della favola: alle 12,30 siamo scappati via (come noi anche molta altra gente!), domani un altro giro per la città ci aspetta!

Palco dello spettacolo

Lascia un Commento