Come organizzare un viaggio di 3 giorni a Napoli

Se dovessimo dare una prima e rapida definizione di Napoli, potremmo semplicemente indicarla come la “città dai mille volti”. Questo perché da un lato il capoluogo campano è una realtà controversa, per vari motivi criticata e contestata. Ma dall’altro è anche simbolo della vitalità campana, con i suoi suoni e colori, con l’allegra sfacciataggine dei suoi abitanti, con la sua cucina saporita e le sue canzoni popolari. Ed, elemento non di certo trascurabile, questa città racchiude al suo interno tesori architettonici di tale bellezza che non possono lasciare indifferenti i turisti che arrivano da ogni parte del mondo carichi di aspettative.

Tre giorni a Napoli non sono tantissimi, ma con una buona organizzazione si possono riuscire ad ammirare buona parte delle sue attrazioni più importanti.

Come arrivare a Napoli: il mezzo più indicato per raggiungere il capoluogo campano è sicuramente il treno, dal momento che il centro cittadino è notoriamente molto trafficato. Noi per questioni di comodità siamo arrivati in macchina, ma per i tre giorni di permanenza l’abbiamo lasciata ferma in un parcheggio coperto convenzionato con il nostro albergo.

Dove soggiornare a Napoli: i quartieri di Napoli sono alquanto diversificati, alcuni di essi sono purtroppo rinomati per non essere troppo sicuri dal punto di vista della criminalità. Ovviamente anche i prezzi degli alberghi risentono di questa suddivisione, se ne possono trovare parecchi a tariffe stracciate in zone però alquanto malfamate. Noi per risparmiare nei nostri tre giorni a Napoli abbiamo scelto l’hotel Poker nei pressi della stazione, il prezzo era davvero a buon mercato, ma non mi sento di consigliarvi questo alloggio e neppure la zona. Nonostante non ci siano capitati inconvenienti di alcun tipo, bisogna comunque prestare molta attenzione a borse e portafogli soprattutto nelle ore serali.

Cosa vedere in tre giorni a Napoli: fulcro del capoluogo campano è senza dubbio Piazza del Plebiscito, la grande piazza circolare dominata dall’imponente Basilica di San Francesco di Paola e attorno alla quale gravitano la maggior parte dei più importanti monumenti napoletani. Proprio dal lato opposto della Basilica sorge infatti il Palazzo Reale, con le sue splendide sale decorate, e, subito alle sue spalle, è possibile entrare nel dorato Teatro San Carlo. Ad appena pochi passi da quest’ultimo si raggiunge un altro dei simboli indiscussi di Napoli, il Maschio Angioino (o Castel Nuovo), oggi sede del Museo Civico cittadino.

Come organizzare al meglio un viaggio di tre giorni a Napoli

Basilica di San Francesco di Paola in Piazza del Plebiscito

Come organizzare al meglio un viaggio di tre giorni a Napoli

Palazzo Reale, interno

Come organizzare al meglio un viaggio di tre giorni a Napoli

Teatro San Carlo, interno

Come organizzare al meglio un viaggio di tre giorni a Napoli

Maschio Angioino

Sempre in centro ma un po’ più spostati rispetto a Piazza del Plebiscito sono il Duomo, all’interno del quale sono conservati i resti del patrono San Gennaro, e il Museo Archeologico Nazionale, che comprende varie sezioni di epoche molto diverse tra loro. Se invece decidete di farvi una piacevole passeggiata sul lungomare, non potrete fare a meno di notare la sua opera architettonica più tipica, lo squadrato Castel dell’Ovo, che sorge su un piccolo isolotto.

Come organizzare al meglio un viaggio di tre giorni a Napoli

Duomo, Cappella del Tesoro di San Gennaro

Come organizzare al meglio un viaggio di tre giorni a Napoli

Museo Archeologico Nazionale

Come organizzare al meglio un viaggio di tre giorni a Napoli

Castel dell’Ovo

Imperdibili soprattutto per chi visita la città per la prima volta sono poi un giro nella Napoli Sotterranea, in uno dei tanti tunnel che attraversano il centro nel sottosuolo, e nella zona di San Gregorio Armeno, popolata dalle numerose botteghe artigiane dove ancora si producono le statuine in terracotta per il presepe.

Come organizzare al meglio un viaggio di tre giorni a Napoli

Una delle gallerie del Tunnel Borbonico

Per chi invece ha il tempo di spostarsi fuori dal centro, di notevole interesse sono soprattutto il Museo Nazionale di Capodimonte, che conserva opere di rinomati artisti, e la Certosa di San Martino e Castel Sant’Elmo, entrambi sulla cima della collina del Vomero. Da quest’ultimo si gode un vasto panorama sull’intero agglomerato cittadino, e si scorge nettamente la Spaccanapoli, il famoso rettilineo che divide la città antica in due parti simmetriche.

Come organizzare al meglio un viaggio di tre giorni a Napoli

Museo Nazionale di Capodimonte

Come organizzare al meglio un viaggio di tre giorni a Napoli

Certosa di San Martino, interno

Come organizzare al meglio un viaggio di tre giorni a Napoli

Castel Sant’Elmo, entrata

Come organizzare al meglio un viaggio di tre giorni a Napoli

Spaccanapoli

Queste sono le attrazioni che vi consiglio di non perdervi se come noi avete a disposizione un weekend lungo da trascorrere in questa città.

Ulteriori consigli per sfruttare questi tre giorni a Napoli al meglio? Munirvi dell’utile Artecard ed approfittare della prima domenica del mese per visitare i luoghi statali in maniera completamente gratuita!

30 commenti

  • Lia

    novembre 23, 11 2016 12:03:33

    bella Napoli , sono stata solo 1 giorno. Ci tornerò e seguirò alla lettera i tuoi consiglio.
    Un saluto

    • Chiara

      novembre 25, 11 2016 12:06:13

      Ciao Lia, in effetti a Napoli ci sono così tante cose da vedere che un giorno solo non basta! Grazie per essere passata di qua!

  • Diletta – Sempre in Partenza

    novembre 23, 11 2016 01:05:24

    Grazie Chiara, questo post me lo sono salvato perché (ahimé) non sono mai stata a Napoli ma ho in progetto di andarci il prima possibile, proprio per 2 o 3 giorni!
    Se ho bisogno di altre info chiederò a te! 😉

    Un abbraccio

    • Chiara

      novembre 25, 11 2016 12:07:08

      Volentieri Diletta, sono qui apposta! 🙂 Secondo me almeno 3 giorni sono l’ideale per visitare al meglio questa città!

  • Girovagandoconstefania

    novembre 23, 11 2016 03:48:52

    A me è piaciuto tantissimo il palazzo reale m’è sembrato ancor più bello della reggia di caserta!

    • Chiara

      novembre 25, 11 2016 12:07:52

      Il Palazzo Reale è davvero bellissimo, purtroppo mi manca ancora la Reggia di Caserta per poter fare il paragone!

  • Carmen

    novembre 23, 11 2016 04:53:21

    Ciao Chiara! Che bel post dettagliato (come sempre)! Io sono d’origine campana, tutti i miei parenti vivono tra le province di Caserta e Avellino e da ragazzina ho visitato diverse volte Napoli ma sempre di corsa perché al sud o si va in vacanza o si vanno a trovare i parenti 😉 e infatti qualche anno fa io e mio marito siamo andati a Ischia qualche giorno in gran segreto e poi dopo a trovare i parenti!!! Napoli meriterà sicuramente un’altra visita!!!

    • Chiara

      novembre 25, 11 2016 12:10:44

      Immagino Carmen, come nella migliore delle tradizioni quando si vanno a trovare i parenti al Sud si viene letteralmente “fagocitati” dal loro entusiasmo e non rimane molto tempo per visitare le attrazioni più turistiche! Magari 2 o 3 giorni a Napoli (in segreto) riuscirete a ritagliarveli! 🙂

  • vagabondele

    novembre 23, 11 2016 10:30:50

    Napoli mi incuriosce e intimorisce allo stesso tempo.. l’unica volta che ci sono stata appena scesa dal treno in attesa di un lontano cugino che doveva venirmi a prendere sono stata scippata li neppure uscita dalla stazione.. mi sa che per quanto il tuo post sia estremamente interessante mi ci vorrà ancora un pó per sceglierla come meta..

    • Chiara

      novembre 25, 11 2016 12:14:03

      Ciao Elena, in effetti Napoli per quanto possa piacere conserva comunque un lato oscuro e controverso…Anche noi la prima sera (per risparmiare abbiamo scelto un albergo vicino alla stazione e non era proprio il massimo come zona) abbiamo assistito ad un tentato scippo allo zaino di un ragazzo, e pochi giorni dopo il nostro ritorno a casa ci sono state 2 o 3 sparatorie con vittime…quindi capisco la tua reticenza verso questa meta!

  • Agnese – I’ll B right back

    novembre 23, 11 2016 11:25:41

    Siete in tanti ad aver scritto di Napoli negli ultimi mesi e la mia voglia di visitarla e di conoscere questi tanti suoi volti sta crescendo sempre di più! L’ho visitata da piccola ma non mi ricordo praticamente niente, spero di poterci tornare finalmente con più calma. Grazie per tutti i tuoi consigli!! 🙂

    • Chiara

      novembre 25, 11 2016 12:15:28

      Di niente Agnese, di sicuro visitandola con occhi più adulti riuscirai a comprendere meglio le sue mille sfaccettature (positive o meno)!

  • Sara L’Esploratrice

    novembre 23, 11 2016 11:31:26

    Non sai quanto tempo è che voglio andare a Napoli, ma non trovo mai il tempo. Terrò sicuramente conto di questi spunti 🙂

    • Chiara

      novembre 25, 11 2016 12:16:51

      Grazie Sara, quando deciderai di andare leggi anche i miei articoli su Artecard e la prima domenica del mese, ci sono un po’ di consigli su come risparmiare! 🙂

  • mariacarla

    novembre 24, 11 2016 01:14:56

    Adoro Napoli. Ottimi suggerimenti per vedere questa splendida città 🙂

    • Chiara

      novembre 25, 11 2016 12:18:09

      Grazie Mariacarla, anche a me Napoli (nonostante quello che si dice nella cronaca e che confermo essere vero) a livello artistico è piaciuta molto!

  • Valeria

    novembre 25, 11 2016 12:34:04

    Condivido tutto, ma aggiungerei il chiostro di Santa Chiara come must, e consiglierei di soggiornare al Vomero la prossima volta 🙂 Un abbraccio!

    • Chiara

      novembre 25, 11 2016 12:19:17

      Grazie per i consigli Valeria, in effetti l’albergo vicino alla stazione come avevamo noi non lo sceglierei più! 🙂

  • Agnieszka

    novembre 25, 11 2016 11:04:37

    Molto bello il tuo post, con tanti consigli. Salvo tra i preferiti perché prima o poi a Napoli ci voglio andare! Grazie.

    • Chiara

      novembre 29, 11 2016 12:57:14

      Sono contenta che il post ti sia utile per organizzare un tuo itinerario futuro!

  • Elisa e Dintorni

    novembre 27, 11 2016 10:33:40

    A Napoli sono stata troppi anni fa e solo per una mezza giornata. Ricordo poco o pochissimo, ma ho un ricordo indelebile della bellissima piazza del Plebiscito. Mi piacerebbe tornare e seguire i tuoi consigli 🙂

    • Chiara

      novembre 29, 11 2016 12:59:39

      Eh sì Elisa, Piazza del Plebiscito è uno dei punti forti di Napoli, ma ce ne sono tanti altri e mezza giornata è davvero troppo poco tempo per visitarla al meglio! Spero che tu riesca a tornarci presto per vederla con più calma!

  • Viaggiando A Testa Alta

    novembre 28, 11 2016 12:48:41

    Non ho mai visitato Napoli, per ora sono stata solamente a Pompei per i famosi scavi. La tua guida è molto utile, la utilizzerò per un prossimo viaggio 😉

    • Chiara

      novembre 29, 11 2016 01:03:20

      Grazie Cassandra, spero che riuscirai a realizzare presto questo tuo desiderio! Cmq anche Pompei è molto bella, sono stata anche lì! 🙂

  • Paola

    novembre 28, 11 2016 02:56:30

    Napoli è in cima alla lista delle nostre prossime gite tra le città d’Italia! Ormai credo in primavera ma terrò sicuramente conto dei tuoi ottimi suggerimenti! 🙂

    • Chiara

      novembre 29, 11 2016 01:00:28

      Ciao Paola, fammi sapere se deciderai di andare! 🙂

  • Camilla Assandri

    novembre 29, 11 2016 07:43:27

    Non sono mai stata a Napoli, invece i miei genitori l’hanno visitata tempo fa e me ne hanno parlato bene.
    Mi segno i tuoi appunti e consigli, non si sa mai! 😉

    • Chiara

      novembre 29, 11 2016 10:13:10

      Segui il suggerimento dei tuoi genitori, una visita a Napoli merita davvero!

  • narrabondo

    gennaio 07, 01 2017 07:05:10

    E’ proprio obbligatorio scrivere che Napoli ha dei punti oscuri ( peraltro non dissimili da tutte le altre metropoli europee) ?

    • Chiara

      gennaio 09, 01 2017 07:41:20

      Ciao Narrabondo, io credo che Napoli sia molto bella dal punto di vista architettonico, ma non voglio neppure scrivere un articolo tutto rose e fiori senza mettere in guardia chi si accinge a partire per quella destinazione…sicuramente ci sono zone dove è meglio non avventurarsi da soli, e in un paio di occasioni mi è capitato di non sentirmi completamente al sicuro, cosa che in altre metropoli non mi era mai successa. Poi concordo che ogni grande città possa avere i suoi pregi o i suoi difetti!

Lascia un Commento