Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Il Lago Maggiore, uno dei più famosi d’Italia e secondo come dimensioni soltanto al Lago di Garda, arriva a toccare con le sue sponde i territori del Piemonte, della Lombardia e persino della Svizzera, ma da qualunque angolazione lo si ammiri è sempre in grado di offrire panorami davvero mozzafiato.

Noi ci siamo soffermati soprattutto sulla sponda piemontese, punto di partenza favorevole per esplorare i gioielli più preziosi del Lago Maggiore, le sue incantevoli Isole Borromee, ma ci siamo spostati anche su quella lombarda per scoprire un’altra delle proprietà della famiglia Borromeo, la scenografica Rocca di Angera.

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Panorama sul Lago Maggiore dalla Rocca di Angera

La rocca si trova nell’omonimo paese, Angera, in provincia di Varese, e si erge maestosa su uno sperone di roccia che domina l’intero lago, ma è comunque raggiungibile comodamente in macchina. La sua posizione sopraelevata la rendeva nell’antichità uno dei punti nevralgici più importanti della zona dal punto di vista strategico e militare.

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Ingresso

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Attualmente, la Rocca di Angera è famosa soprattutto per ospitare al suo interno il Museo della Bambola e del Giocattolo, fondato nel 1988 dalla principessa Bona Borromeo Arese. L’esposizione di oltre mille bambole realizzate dal XVIII secolo fino ad oggi ha fatto sì che il museo della rocca diventasse il più grande e famoso in Italia, ma anche uno dei più rinomati in Europa in questo settore.

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

I materiali con i quali sono state costruite le bambole spaziano dal legno, alla porcellana o al semplice tessuto, richiamando una grande varietà di abitudini e periodi; a seconda del genere o della loro datazione cronologica, sono poi state raggruppate e suddivise in 12 sale distinte.

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

L’idea di collocare questo museo all’interno di una rocca è stata sicuramente di grande impatto, anche se devo ammettere che alcune bambole sono davvero inquietanti e sembra che ti seguano con lo sguardo intanto che cammini! Molto interessante è la sezione finale dedicata agli automi e alle bambole in movimento, ma anche qui vi consiglio di non visitarla quando è già buio per non incorrere in qualche spavento!

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Oltre al Museo della Bambola, la Rocca di Angera conserva ancora alcune sale storiche, la più famosa delle quali è la Sala di Giustizia, che ospita un ciclo di affreschi realizzato nel XIII secolo da un autore ignoto, denominato poi il “Maestro di Angera”. Fate attenzione a non perdervi questa sala, perché il suo ingresso è piuttosto defilato e non particolarmente segnalato: comunque rimane al primo piano, proprio sulla destra delle scale che vi riporteranno al cortile!

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

La parte finale della visita alla Rocca di Angera si conclude nei suoi Giardini Medievali, dove si è cercato di riprodurre le coltivazioni dell’epoca, attraverso l’alternarsi di piante ornamentali ed officinali utilizzate dagli antichi maestri di quel periodo.

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Se volete ammirare il profilo completo della Rocca di Angera, dovrete spostarvi sulla riva piemontese del Lago Maggiore, ed in particolare nella località balneare di Arona.

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Rocca di Angera vista da Arona

Questo piccolo centro vi offre la possibilità di una bella passeggiata panoramica sul lungolago (sperando che soffi meno vento rispetto a quando siamo andati noi!), e passando dalle stradine del centro non perdetevi una visita veloce alla Chiesa di Santa Maria di Loreto, che si affaccia su Piazza del Popolo.

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Chiesa di Santa Maria di Loreto

Fra i paesi più noti della sponda piemontese è sicuramente Stresa, con i suoi vicoli animati da locali e ristoranti su ogni lato e punto nevralgico per imbarcarsi con il traghetto verso le Isole Borromee. Fra le attrazioni più importanti da visitare qui spicca il Parco Zoo della Villa Pallavicino, che però non siamo riusciti a vedere per mancanza di tempo e che ci darà sicuramente una buona scusa per ritornare in questi luoghi meravigliosi!

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Cosa vedere sulle rive del Lago Maggiore in un giorno: Angera, Arona e Stresa

Isola Bella vista da Stresa

Informazioni e consigli pratici:

Il biglietto di ingresso per la Rocca di Angera costa singolarmente € 9,50, ma dal momento che un primo itinerario classico del Lago Maggiore comprende di solito anche la visita alle Isole Borromee, vi consiglio assolutamente il biglietto cumulativo al costo di € 24,00 (Rocca di Angera + Isola Bella + Isola Madre), che vi farà risparmiare in maniera notevole e che potrete acquistare anche online cliccando qui.

Per il soggiorno di una notte noi ci siamo trovati bene all’Affittacamere Via Mazzini, a due passi dall’imbarco dei traghetti e con un buon rapporto qualità-prezzo; il parcheggio nelle vie centrali di Stresa è praticamente inesistente, ma spostandovi verso l’esterno potreste trovare qualcosa di non troppo distante e anche gratuito se siete fortunati.

22 commenti

  • In viaggio con Dorothy

    aprile 12, 04 2017 02:03:30

    Sempre un sacco di dettagli utili! A parte il panorama e la rocca..per me il museo delle bambole vince! Credo che alla fine visitarlo nella ore serali potrebbe diventare divertente, se come dici c’è quel velo di situazione inquietante che fa subito film horror! Ahahah! A parte le cavolate, mi sembra un posto colorato e pieno di pace dove vale senza dubbio la pena di passare un week end!

    • Chiara

      aprile 15, 04 2017 12:41:27

      Esatto Serena, un weekend da queste parti ne vale assolutamente la pena! 🙂

  • Mariacarla58

    aprile 12, 04 2017 02:37:41

    Sono dei posti veramente bellissimi! In primavera poi sono stupendi. Le bambole sono una più bella dell’altra

    • Chiara

      aprile 15, 04 2017 12:42:34

      Concordo Mariacarla, davvero stupendi! Pensa che io sto anche pensando di ritornarci per recuperare quello che mi manca!

  • Sara

    aprile 12, 04 2017 05:32:04

    Ci siamo stati l’anno scorso a Stresa e alle Isole Borromee. Posti davvero splendidi!

    • Chiara

      aprile 15, 04 2017 12:43:42

      Esatto Sara, le Isole Borromee sono meravigliose! Ho scritto un altro articolo esclusivamente su di loro!

  • Girovagandoconstefania

    aprile 12, 04 2017 05:44:37

    Gli affreschi sono bellissimi 🙂 Le bambole mi hanno sempre messo un senso di inquietudine!

    • Chiara

      aprile 15, 04 2017 12:44:20

      Sì Stefania, alcune delle bambole sono davvero inquietanti!

  • Valeria

    aprile 12, 04 2017 07:19:21

    Sul tuo blog scopro sempre queste zone di Italia che mi mancano completamente. La bucket list si allunga!

    • Chiara

      aprile 15, 04 2017 12:45:11

      E io sono sempre felice di fartene scoprire di nuovi Valeria! 🙂

  • Claudia B. Voce del Verbo Partire

    aprile 12, 04 2017 10:27:34

    Quanto ho amato la visita alla Rocca di Angera, Chiara!!! L’ho trovata splendida. E sono d’accordo con te, alcune delle bambole esposte sono inquietanti. Io mi sono spesso ritrovata da sola nelle sale…e devo dire che l’effetto è stato piuttosto destabilizzante.
    Peccato aver perso la possibilità di vederla direttamente dal lago, ma lo scorso anno a Pasqua, non c’è stato verso di trovare parcheggio a Stresa e raggiungere in traghetto l’altra sponda.
    Come te, dovrò tornare per visitare lo zoo di Villa Pallavicino e possibilmente per rivedere bene Arona 🙂
    Un abbraccio,
    Claudia B.

    • Chiara

      aprile 15, 04 2017 12:50:29

      Ciao Claudia, a me piacerebbe già tornarci per i prossimi ponti! Vediamo se ci riuscirò! 🙂

  • Lucia Lesley

    aprile 12, 04 2017 11:13:15

    Mentre leggevo del museo delle bambole pensavo: mamma mia…mi inquietano, ma mi pare brutto dirlo menomale che l’hai detto tu! Sono stata sia ad Arona che a Stresa per capodanno qualche anno fa! Ma il museo delle bambole mi è sfuggito

    • Chiara

      aprile 15, 04 2017 12:52:05

      Il Museo delle Bambole è davvero particolare e merita di essere visto, però in effetti alcuni modelli sono DAVVERO inquietanti! 🙂

  • Giulia

    aprile 13, 04 2017 09:38:28

    Che bei posti, non ho mai avuto modo di visitare il Lago Maggiore ma mi piacerebbe molto. Inquietantissime la bambole 😀

    • Chiara

      aprile 15, 04 2017 12:53:21

      Anch’io fino all’anno scorso non avevo mai preso in considerazione il Lago Maggiore…mi sbagliavo di grosso! 🙂

  • Cassandra – Viaggiando A Testa Alta

    aprile 13, 04 2017 10:54:16

    Ci sono passata spesso per il Lago Maggiore, ho visitato Stresa e Arona, ma mi manca ancora la crociera alle isole Borromee. Devo rimediare appena riesco.

    • Chiara

      aprile 15, 04 2017 12:54:05

      Esatto Cassandra, cerca di rimediare appena puoi, le Isole Borromee sono il vero “pezzo forte” del Lago Maggiore!

  • ESTER CADONI

    aprile 14, 04 2017 03:41:57

    Beh più gironzolo nei blog che raccontano angoli d’italia più ho la conferma che non basterebbe una vita per conoscere bene il nostro paese… se poi si affacciano sull’acqua io comincio già a sognare 😉
    Preso nota!

    • Chiara

      aprile 15, 04 2017 12:57:54

      E’ vero, già vedere tutta la nostra bella italia richiede davvero un impegno notevole…però noi proviamo ad impegnarci al massimo! 🙂

  • camilla

    aprile 19, 04 2017 01:14:11

    Sono stata solamente ad Arona, adoro il Lago Maggiore, quindi penso proprio che seguirò i tuoi consigli visitando anche gli altri posti 🙂

    • Chiara

      aprile 20, 04 2017 12:22:17

      Ciao Camilla, è vero sul Lago Maggiore ci sono tanti posti che meritano di essere visitati, ti auguro di tornarci presto!

Lascia un Commento