Next Stop: due settimane in Andalusia (programma completo)

Non mi sembra ancora vero: ancora due giorni e sarò in Andalusia.

Next Stop: due settimane in Andalusia (programma completo)

Andalusia, panorama

Dire che questo giugno è volato è poco. La fine delle scuole, una full immersion con i ragazzi che seguo per l’esame di terza media, un weekend fuori, poi gli imbianchini e i mobilieri avanti e indietro per casa me l’hanno portato via senza che riuscissi a far niente per rallentare il tempo che scorreva via veloce.

Quest’anno poi, una buona offerta aerea ha fatto sì che prenotassimo subito le vacanze per inizio luglio, il 4 per la precisione.

Questo significa che avrò solo l’ultimo weekend di tempo per sistemare le mille cose rimaste in arretrato, salutare tutti e, cosa non proprio indifferente, preparare le valigie. All’ultimo come al solito. E il 4 partiamo di notte.

Le vacanze estive degli ultimi tre anni sono state abbastanza impegnative: in Normandia nel 2013 abbiamo raggiunto il nostro record di chilometri percorsi in macchina, nel 2014 abbiamo esplorato in lungo e in largo il Portogallo, l’anno scorso siamo andati alla scoperta di una nazione che in pochi prendono in considerazione per una vacanza intera, la Slovacchia.

Tutti gli anni, valutiamo (seppure in modo molto blando, lo ammetto!) di rallentare un po’ i ritmi e di fare una vacanza più rilassante, di quelle che prevedono un po’ meno ore seduti in macchina, per intenderci.

Ma niente, a noi le vacanze di relax non piacciono proprio, e così quest’anno ci buttiamo in Andalusia, e lo facciamo con tutte le scarpe.

Non ne visitiamo soltanto una parte.

L’Andalusia si compone di otto province, e noi abbiamo deciso di mettere il naso in ognuna di esse.

Next Stop: due settimane in Andalusia (programma completo)

Avremo a disposizione due settimane belle piene, quindici giorni interi viaggio in aereo escluso, ma le cose da vedere sono davvero tante e le distanze, talvolta, non proprio vicinissime.

E poi ci sarà un fattore che probabilmente ci remerà contro: il caldo.

Dicono che là sia più secco rispetto all’Italia, ma vedremo fin dove potrà arrivare il nostro grado di sopportazione. Per ora abbiamo pianificato l’itinerario non tenendo conto del fattore “sole a picco” ma, se sarà necessario, lo ridefiniremo un po’ in corso d’opera. Magari in quest’estate che non vuole stabilizzarsi non ce ne sarà bisogno.

Nel tempo che avremo a disposizione, e che va precisamente dal 4 al 21 luglio, toccheremo le città classiche e più famose dell’Andalusia, ovvero Cordoba, Malaga, Granada e l’immancabile Siviglia. Soprattutto nelle ultime due soggiorneremo più notti, per goderci al meglio e senza fretta tutto quello che c’è da visitare.

Next Stop: due settimane in Andalusia (programma completo)

Andalusia, Siviglia

Ma ci dedicheremo anche ad un’Andalusia meno conosciuta, spesso non considerata dagli itinerari turistici classici. Ci aspettano deliziosi ed abbarbicati borghi, e non mancheremo di raggiungere i luoghi toccati da Cristoforo Colombo.

Il programma completo, a grandi linee e con qualche possibile variazione in itinere, sarà questo:

  • Provincia di Huelva: i luoghi colombiani (La Rabida, Palos de la Frontera, Moguer), le Minas de Riotinto, Aracena e la sua Grotta delle Meraviglie;
  • Provincia di Siviglia: Siviglia, le rovine di Italica, Carmona;
  • Provincia di Cadice: Cadice e un po’ di mare, Jerez de la Frontera, Gibilterra;
  • Provincia di Cordoba: Cordoba, sito archeologico di Medina Azahara;
  • Provincia di Malaga: Malaga, Ronda e dintorni;
  • Provincia di Jaén: Jaén, Baeza, Ubeda;
  • Provincia di Granada: Granada;
  • Provincia di Almería: Almería, uno dei parchi tematici sul Far West.

Insomma, bello intenso come piace a noi! Abbiamo omesso volutamente le località esclusivamente di mare, perché, anche volendo, non ci sarebbero state nei giorni a disposizione.

E allora che dirvi amici viaggiatori, auguro a tutti voi un’estate bella ed intensa come si prospetta la nostra e…ci aggiorniamo al nostro ritorno!

(In realtà poi sapete che vi terrò informati dei miei spostamenti sui social…).

BUONE VACANZE A TUTTI!!!

N.B.: tutte le immagini utilizzate in questo articolo sono state prese da Internet, in attesa di farle personalmente.

Lascia un Commento