Dove i sogni diventano realtà: visita agli Studios di Cinecittà a Roma

Metti caso che il 3 aprile sia il tuo compleanno e che per festeggiare tu faccia un aperitivo tranquillo in centro a Bologna con le tue amiche di sempre. Metti anche caso che come tutti gli anni queste amiche ti facciano un regalo, e che scartandolo tu ci trovi dentro uno Smartbox denominato “Mille e…uno svago – 1001 divertenti esperienze da vivere in due in giro per tutta Italia“. Ecco, ipotizzando tutto questo, tu che cosa faresti? Bene, vi dico quello che ho fatto io: entusiasta del pensiero, mi sono messa subito a studiare il catalogo e a selezionare le attività che avrei voluto vivere legate alle mete che avrei voluto visitare, scegliendo tra le attività sportive che non sono proprio il mio forte, i percorsi benessere che non ho mai provato e le attività ricreative dove mi sentivo un po’ più ferrata.

La lista ha superato l’estate, poi l’inverno perché il tempo non era dei migliori, ed è approdata esattamente all’aprile di un anno dopo, quando, unendo alla mia grande passione per i viaggi l’altra mia grande passione per i film e sfidando la beatificazione di Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII, abbiamo prenotato un weekend lungo a Roma per visitare gli Studios di Cinecittà.

Dove i sogni diventano realtà: visita agli Studios di Cinecittà a Roma

Visita agli Studios di Cinecittà a Roma: informazioni pratiche

Gli Studios di Cinecittà si trovano nella periferia est di Roma, sulla via Tuscolana, e si possono raggiungere con solo una fermata di metro dal capolinea di Anagnina, oppure come abbiamo fatto noi in macchina, lasciandola nel comodo parcheggio dall’altra parte della strada che nei giorni festivi è anche gratuito. Ho consegnato il coupon dello Smartbox precedentemente compilato alle casse, qui la prenotazione non serviva come mi avevano già anticipato per telefono, ma se vi capita di dover utilizzare un cofanetto di questo tipo contattate sempre la struttura di riferimento, in molti casi la prenotazione è invece obbligatoria.

La visita degli Studios si compone di due parti: la prima, libera, è dedicata alla mostra sulla nascita e l’evoluzione di Cinecittà al costo di 10 Euro; la seconda, guidata, si snoda anche all’esterno nei set permanenti ed ha un costo di 20 Euro. In effetti l’ingresso non è proprio a buon mercato, a noi è andata bene perché era tutto gratuito, ma se vi dovessi consigliare vi direi di non perdervi la visita guidata, sicuramente più particolare, arrivare fin qui per vedere soltanto la mostra non ne vale secondo me la pena.

Le visite guidate agli Studios hanno come orario 10-13-14,30-17,30 (anche se in realtà noi abbiamo visto dei gruppi anche in altri orari!) e durano all’incirca un’ora. Intanto che si aspetta la guida si può fare un giro per i giardini antistanti l’entrata, dove in particolare ci si può immortalare con la gigantesca statua di Venusia, che Federico Fellini utilizzò nel suo film “Il Casanova”.

Dove i sogni diventano realtà: visita agli Studios di Cinecittà a Roma

Visita agli Studios di Cinecittà a Roma: tour dei set permanenti 

Il primo set permanente che si visita è quello di Broadway, realizzato nel 2002 per “Gangs of New York” di Martin Scorsese e successivamente riadattato per altre fiction di successo o pubblicità. E’ impressionante bussare sui muri e non sentire il rumore di mattoni ma quello del polistirolo!

Dove i sogni diventano realtà: visita agli Studios di Cinecittà a Roma

Dove i sogni diventano realtà: visita agli Studios di Cinecittà a Roma

Dove i sogni diventano realtà: visita agli Studios di Cinecittà a Roma

Il set successivo è quello di Roma Antica, realizzato per il colossal TV Rome di Michael Apted: questa è la parte che mi ha entusiasmato di più, sia perché il set è molto più grande del precedente ed è curato in ogni minimo particolare, sia perché qui potrete trovare una compagnia di attori che sta girando un film dal titolo evocativo “Ave Cinecittà”…come si capirà quasi immediatamente il film girato non è reale ma è solo un modo per coinvolgere i visitatori e far capire loro le dinamiche delle riprese: anche gli attori d’altronde sono più simpatici che bravi e il regista non riesce a trattenersi da sfoderare una lunga serie di battute in romano! Anche i bambini qui si possono divertire molto, anzi è possibile prendere in prestito dei costumi all’entrata e farli partecipare direttamente a qualche scena.

Dove i sogni diventano realtà: visita agli Studios di Cinecittà a Roma

Dove i sogni diventano realtà: visita agli Studios di Cinecittà a Roma

Dove i sogni diventano realtà: visita agli Studios di Cinecittà a Roma

Uscendo dal set dell’antica Roma termina la visita con la guida e si può proseguire al giro libero della mostra, dove vengono illustrate le origini di Cinecittà, viene spiegata la realizzazione di una pellicola e una parte è dedicata al maestro Federico Fellini in occasione del ventennale della sua scomparsa. E’ possibile poi completare il percorso della palazzina che ospita la mostra entrando nel Sottomarino S-33, utilizzato nel film U 571 di Jonathan Mostow, mentre su uno schermo vengono trasmesse le scene girate dagli attori all’interno del sottomarino stesso.

Dove i sogni diventano realtà: visita agli Studios di Cinecittà a Roma

Dove i sogni diventano realtà: visita agli Studios di Cinecittà a Roma

Dove i sogni diventano realtà: visita agli Studios di Cinecittà a Roma

Per tutti gli appassionati delle fiction italiane, sarà poi possibile visitare il set esterno di “Un medico in famiglia”, ovvero la strada in cui si trovano sia la casa dei Martini sia la cioccolateria ora diventata bar…In realtà vi devo avvisare, chi guarda la serie come me resterà un po’ deluso, le case sono parecchio lasciate andare e terminano appena si oltrepassano le porte di ingresso, e la strada nel telefilm sembra molto più lunga e trafficata mentre in realtà è piuttosto breve…ma sapete, qui intervengono sapientemente i miracoli delle inquadrature!

Dove i sogni diventano realtà: visita agli Studios di Cinecittà a Roma

Dove i sogni diventano realtà: visita agli Studios di Cinecittà a Roma

Questa visita agli Studios di Cinecittà mi è comunque piaciuta molto, è stata davvero una maniera originale per scoprire Roma da un’angolazione insolita e divertente! 

31 commenti

  • Ilaria Barulli

    Maggio 20, 05 2014 10:12:51

    Io ho visto Cinecittà solo da fuori (vero è che ero fuori orario e comunque non avrei avuto il tempo di fare una visita). Non so perché, ma visitare i set cinematografici è una cosa che ho sempre desiderato. Sarà perché mi incuriosisce come la realtà viene trasformata nel cinema. Grazie per questo bel giro: così anche chi non ha avuto la possibilità di visitarlo, tra cui io, è riuscito ad avere un assaggio 🙂 Ciao!

  • Chiara Pancaldi

    Maggio 20, 05 2014 09:58:02

    Ciao Ilaria, devo ammettere che anche a me ha sempre incuriosito tutto quello che c'è dietro la macchina da presa! Adesso ho iniziato con Cinecittà, speriamo di proseguire in futuro magari con qualche bel set cinematografico americano! 🙂

  • Valentina

    Settembre 01, 09 2015 06:56:03

    Ciao Chiara! Passavo di qui per leggere della Slovacchia…e mi ritrovo persa tra gli studios di Cinecittà! Li ho visitati ben due volte, la prima volta alle superiori, la seconda più da grande e devo dire che entrambe le volte mi hanno deluso. O meglio, sono fantastici ma scoprire quello che c’è dietro la “magica” macchina da presa cinematografica mi ha lasciato con l’amaro in bocca. La via di Gangs of New York me l’aspettavo più grande, poi ai miei tempi c’era un set per un film di fantascienza (credo) con Stallone o Shwarzy ed era tristissimo, tutto tappezzato di plastica blu credo per poter mettere gli effetti speciali, per non parlare della villetta dei Martini, io credevo che esistesse veramente alla periferia di Roma! Che delusione vederla lì in quel viale piccolissimo!!! Il mondo del “dietro le quinte”…non fa per me! Decisamente!

    • Chiara

      Settembre 02, 09 2015 10:30:26

      Ciao Valentina, a me al contrario interessava molto scoprire che cosa si nascondesse dietro la macchina da presa, però capisco come vedere le cose diverse da come appaiono sullo schermo possa lasciare un certo amaro in bocca!
      Concordo sulla villetta dei Martini, anche a me è quella che ha lasciato più delusa di tutte, era davvero piccola e proprio abbandonata in uno stato di degrado! Magari non sono andata io nel periodo giusto e durante le riprese esterne la risistemano un po’…speriamo!

  • Valentina

    Settembre 02, 09 2015 06:58:06

    Ciao Chiara! Credo che a villetta dei Martini quando non serve sia proprio in quello stato di abbandono!! Che tristezza! Anche a me é la cosa che mi ha deluso maggiormente!

  • Viaggiando A Testa Alta

    Gennaio 11, 01 2017 03:28:13

    Wow, dev’essere bello vedere i retroscena dei grandi film e serie tv della cinematografia italiana. Ti rendi sicuramente conto di tutto il lavoro che c’è dietro la realizzazione di una pellicola!

    • Chiara

      Gennaio 18, 01 2017 01:06:37

      Vero Cassandra, a me ha affascinato molto! Dopo la cinematografia italiana mi piacerebbe “buttarmi” su quella americana, ma chissà quando…:-)

  • I viaggi di Illy e Andy

    Gennaio 11, 01 2017 03:57:39

    Adesso so dove portare il piccolo quando sarà piú grandicello. Troppo bella la casa dei Martini !!!!

    • Chiara

      Gennaio 18, 01 2017 01:07:17

      Grazie Ileana, sono contenta di averti dato un nuovo spunto! 🙂

  • Girovagandoconstefania

    Gennaio 11, 01 2017 04:12:43

    Una visita molto interessante se si ama il cinema. Perciò ti hanno fatto un gradito regalo per il tuo compleanno.

    • Chiara

      Gennaio 18, 01 2017 01:07:49

      Esatto Stefania, un regalo di compleanno diverso dal solito e molto bene accetto! 🙂

  • In viaggio con Dorothy

    Gennaio 11, 01 2017 04:42:49

    Che storia! Il set di Gangs of New York!!!adoro Scorsese e Di capiro,una coppia vincente! Deve essere stato un viaggio nella storia del cinema favoloso! Brave amiche bel ragalo!!!!

    • Chiara

      Gennaio 18, 01 2017 01:08:29

      Vero Serena, stavolta le mie amiche si sono davvero impegnate per bene! 🙂

  • Sara L’Esploratrice

    Gennaio 11, 01 2017 05:33:12

    Che figo! Ci pensavo un po’ di tempo fa che mi sarebbe piaciuto visitare questa città nella città. Non avevo mai visto però così tante foto e l’idea mi stuzzica di nuovo 🙂

    • Chiara

      Gennaio 18, 01 2017 01:09:47

      Ciao Sara, in effetti in giro non si trova moltissimo materiale su questa destinazione…come al solito se deciderai di andare e se hai bisogno di nuove informazioni sono qua!

  • Claudia B. Voce del Verbo Partire

    Gennaio 11, 01 2017 09:55:06

    Chiara! Ma tu mi hai appena ispirata! Sai che non avevo mai valutato una visita a Cinecittà, non ci avevo proprio pensato, ma è geniale. A parte certe delusioni tipo set “Un medico in famiglia”, penso anche ai tanti angoli curiosi, al ritrovarsi praticamente sul set: wow! Bella idea! Se mi capita di tornare a Roma ti copio 😉
    Claudia B.

    • Chiara

      Gennaio 18, 01 2017 01:10:48

      Ciao Claudia, sono contenta di averti ispirato con questa mia destinazione un po’ insolita! 🙂

  • Lucia Lesley

    Gennaio 12, 01 2017 12:13:16

    Ma che bello!!! Sai che non avevo mai preso in considerazione l’idea di visitare cinecittá? Eppure da bambina sono stata agli Universal Studios di Los Angeles…ma ricordo poco…solo il set di Star Trek

    • Chiara

      Gennaio 18, 01 2017 01:11:52

      Ciao Lucia, beh direi che potremmo fare uno scambio, tu la prossima volta vai a Cinecittà e io mi “sacrifico” per gli Universal Studios di Los Angeles…:-)

  • Agnese – I’ll B right back

    Gennaio 12, 01 2017 10:33:34

    Ah ma ganzo!! Io non credo che avrei scelto questa esperienza, perché non conosco la gran parte di film e serie tv girate a cinecittà. Però per chi è un appassionato dev’essere un’esperienza davvero interessante e a tratti emozionante!

    • Chiara

      Gennaio 18, 01 2017 01:13:09

      Ciao Agnese, sì io l’ho scelta perché divoro letteralmente la maggior parte delle serie tv italiane, e poi mi sembrava un’idea carina e diversa dal solito!

  • mariacarla

    Gennaio 12, 01 2017 06:59:07

    Deve essere sicuramente interessante questa visita. Non sapevo che Gang di New York fosse stato girato in Italia. Mi piacerebbe vedere questo luogo perché sono molto affascinata da tutto quello che riguarda il cinema. Molto belle anche le tue foto

    • Chiara

      Gennaio 18, 01 2017 01:13:53

      Grazie Mariacarla, magari la prossima volta che visiterai Roma potrebbe essere l’occasione giusta!

  • silvia zampieri

    Gennaio 12, 01 2017 08:37:39

    Roma la conosco piuttosto bene, mentre non ho mai visitato Cinecittà. Da tenere in considerazione per le prossime visite!

    • Chiara

      Gennaio 18, 01 2017 01:14:49

      Ciao Silvia, sì in effetti Cinecittà non rientra negli itinerari turistici classici! Però se si ha quella giornata in più è una valida alternativa!

  • Elisa e Dintorni

    Gennaio 16, 01 2017 02:22:28

    Mi piacerebbe un sacco visitare gli Studios di Cinecitta’ e quindi ho divorato questo tuo post in 3, 2, 1.
    Minna impressione vedere le facciate delle case e dietro le impalcature che le sorreggono.
    Sono cresciuta con “Un medico in famiglia” e vedere la strada così malmessa mi rattrista parecchio.
    Però chissà che bella esperienza… 🙂

    • Chiara

      Gennaio 18, 01 2017 01:16:00

      E’ vero Elisa, a parte la delusione del set di “Un medico in Famiglia” (anch’io ho visto tutte le serie e ci sono affezionata!) è stata una bella esperienza!

  • Stefania – A spasso per la Spagna

    Gennaio 16, 01 2017 01:43:09

    Che bella idea che hai avuto!! Ma la mia domanda principale è: ma Maria non c’era??? 🙂
    p.s= quindi le case di un medico in famiglia sono solo case esterne..cioè non girano lì? non ho capito ehheheeh

    • Chiara

      Gennaio 18, 01 2017 02:19:03

      Ciao Stefania, di Maria nessuna notizia! 🙂 Comunque sì, il set lo usano solo per le riprese esterne, nelle abitazioni in realtà non si può entrare!

  • Stella Nieri

    Gennaio 16, 01 2017 11:19:48

    Trovo molto affascinanti i set cinematografici e televisivi. Anche se, come fai notare tu, si può rimanere (per così dire) un po’ delusi. A me è capitato agli Universal Studios di Los Angeles, per esempio. Comunque le location imperiali sono le mie preferite e non sono mai stata a Cinecittà ma dev’essere molto interessante avere un’idea di come realmente viene strutturata la regia e svolte le scene. E davvero un’ottima idea per una gita fuori porta…e un viaggio nel tempo – e nelle pellicole – 🙂

    • Chiara

      Gennaio 18, 01 2017 02:19:59

      Grazie Stella, in effetti è una valida alternativa per una gita fuoriporta diversa dal solito!

Leave a Reply