Visitare i dintorni delle Cinque Terre in macchina: Levanto e Porto Venere

Un weekend alle Cinque Terre è un’esperienza che consiglio veramente a tutti, soprattutto se siete alla ricerca di un’idea romantica da vivere in coppia: qui infatti troverete davvero tutto quello che vi serve per una vacanza a due, dai piccoli borghi caratteristici, al relax del mare, ai percorsi del trekking se amate le giornate più movimentate.

Noi abbiamo dedicato a questi territori proprio un fine settimana di primavera, non beneficiando forse del clima ottimale, ma evitando allo stesso tempo le orde di turisti che arrivano qui nei mesi estivi.

Il primo giorno lo abbiamo riservato alla scoperta dei 5 borghi all’interno del Parco Nazionale in treno, mezzo di trasporto a mio parere ideale per fare questo giro (le auto sono bandite e l’alternativa sarebbe stato il traghetto), mentre la domenica abbiamo deciso di visitare i dintorni delle Cinque Terre in macchina, concentrandoci sui paesi di Levanto e Porto Venere, perfetti da abbinare per un itinerario in giornata.

Visitare i dintorni delle Cinque Terre in macchina: Levanto

Il piccolo borgo di Levanto è stata una base perfetta per trascorrere il nostro weekend alle Cinque Terre, perché ci ha permesso di raggiungere in appena 5 minuti la stazione dove abbiamo preso il treno per visitarle e, motivo da non sottovalutare, ci ha consentito di abbattere un po’ i costi per l’alloggio, che in queste zone possono lievitare soprattutto in alta stagione. 

Mentre il primo giorno ci siamo limitati soltanto ad appoggiare in albergo i nostri bagagli dedicandoci alle Cinque Terre, il secondo ne abbiamo approfittato per visitare meglio questo borgo, situato proprio alle porte del Parco Nazionale.

Levanto non presenta attrazioni particolari al suo interno, ma conserva il fascino delicato dei piccoli centri fatti di vicoli acciottolati, chiesette e scorci perfetti per gli amanti della fotografia. L’edificio religioso dalle dimensioni maggiori è la Chiesa di Sant’Andrea Apostolo, in stile gotico e dall’inconfondibile facciata tipicamente ligure, dove si alternano fasce di marmo bianco e verde scuro. Nel corso della vostra passeggiata, arrivate fino a “spiare” dalla cancellata di Villa Agnelli, con i suoi giardini curatissimi e la sua posizione privilegiata a picco sul mare.

Visitare i dintorni delle Cinque Terre in macchina: Levanto

Visitare i dintorni delle Cinque Terre in macchina: Levanto

Giardini di Villa Agnelli

Visitare i dintorni delle Cinque Terre in macchina: Levanto

Visitare i dintorni delle Cinque Terre in macchina: Porto Venere

Devo ammetterlo, Porto Venere è il borgo che più di tutti mi ha rubato il cuore in questo weekend in Liguria, piazzandosi anche davanti alle rinomatissime Cinque Terre (ebbene sì, l’ho detto!).

La vera meraviglia del centro è la sua Chiesa di San Pietro, la basilica eretta nel 1198 in stile gotico genovese proprio sulla roccia del promontorio delle Bocche di Porto Venere: lo scorcio che si apre una volta che ci si trova di fronte alla chiesa è semplicemente fantastico, con il mare che la circonda da tre lati. L’interno, dalle colonne a fasce bianche e nere, è accessibile liberamente dai turisti.

Se volete avere una visuale perfetta della Chiesa di San Pietro dall’alto, dovrete salire ancora un po’ e raggiungere il Castello Doria, perché qui il panorama è davvero assicurato. Questa fortezza venne costruita fra i secoli XII e XIV, ed è considerata una delle più maestose architetture militari della zona, appartenuta ad una delle famiglie più celebri al tempo della Repubblica di Genova. Il costo del biglietto di ingresso per il castello è di 5 Euro.

Visitare i dintorni delle Cinque Terre in macchina: Porto Venere

Visitare i dintorni delle Cinque Terre in macchina: Porto Venere

Visitare i dintorni delle Cinque Terre in macchina: Porto Venere

Tra la Chiesa di San Pietro ed il Castello Doria noterete anche un paio di costruzioni cilindriche, che rappresentano i resti di due torri di avvistamento per gli attacchi via mare, e che una volta venivano usate come mulini a vento.

Nella passeggiata che conduce al promontorio e al Castello Doria, noterete anche un altro edificio religioso dalle dimensioni abbastanza significative: è la Chiesa di San Lorenzo, conosciuta anche come Santuario della Madonna Bianca, perché ogni anno, il 17 agosto, vi si celebra la festa della Madonna Bianca, protettrice di Portovenere.

Visitare i dintorni delle Cinque Terre in macchina: Porto Venere

Visitare i dintorni delle Cinque Terre in macchina: Porto Venere

Visitare i dintorni delle Cinque Terre in macchina: Porto Venere

Le Cinque Terre e dintorni si sono così rivelate davvero un’ottima idea per chi vuole passare un weekend romantico tra piccoli borghi e mare azzurro, siete d’accordo con me? 

6 commenti

  • Stefania Ciocconi

    agosto 01, 08 2018 01:50:44

    Non dovrei dirlo perché le Cinque Terre sono meta di tantissimi turisti (troppi) ma pure a me piace di più Porto Venere. In zona ci sono tanti altri bei borghi che andrebbero valorizzati ma senza spingere troppo sul turismo di massa perché sono paesi piccoli con pochissimi parcheggi, penso ad esempio a Tellaro o Lerici solo per citare quelli nel golfo della Spezia.

    • Chiara

      agosto 01, 08 2018 06:38:13

      Allora siamo almeno in 2 ad avere la stessa idea Stefania! 🙂 Tellaro e Lerici invece mi mancano ancora!

  • Greta

    agosto 01, 08 2018 09:49:44

    Il Promontorio delle Bocche di Portovenere dev’essere bellissimo…complimenti per le foto!

    • Chiara

      agosto 01, 08 2018 09:53:14

      E’ davvero molto bello e suggestivo!

  • vagabondele

    agosto 03, 08 2018 09:02:25

    adoro questo tratto della Liguria, lo trovo stra bello e stra romantico ed ogni occasione è buona per tornarci, complice la relativa vicinanza da casa, ma confesso che non avevo mai notato le torrette quindi.. ci dovrò tornare presto per rimediare! Grazie della dritta!

    • Chiara

      agosto 05, 08 2018 07:16:32

      Ciao Elena, prova a cercarle la prossima volta che ci vai!

Leave a Reply