Tour in Austria: 4 tappe da non perdere assolutamente (oltre alla capitale)

E’ inutile negarlo, noi italiani siamo veramente fortunati in ambito turistico, sia per quanto riguarda la moltitudine di attrazioni di rilievo che si trovano sul nostro territorio nazionale, sia perché, appena oltrepassiamo il confine, ci immergiamo subito in un’altra terra di notevole bellezza: l’Austria.

Personalmente, sono stata in questa nazione confinante svariate volte perché, pur non avendo dimensioni enormi, trovo sempre qualcosa di nuovo ed entusiasmante da esplorare. Un tour in Austria necessiterebbe almeno di due settimane piene per scoprire le sue destinazioni più importanti, e oggi vi voglio illustrare le 4 tappe da non perdere assolutamente a mio parere, frutto degli svariati itinerari on the road che ho fatto in questa terra, fatta eccezione per la capitale Vienna che merita una menzione ed un articolo a parte.

Pronti a partire con me?

Tour in Austria: come organizzare al meglio il viaggio

Organizzare un viaggio in Austria non necessita di una particolare preparazione, e a mio avviso è bello visitarla in qualsiasi stagione, dipende sempre se siete amanti o meno del freddo. In primavera e in estate il clima è più fresco e vivibile rispetto all’Italia, quindi vi consiglio come sempre di vestirvi a strati, mentre in inverno dovrete attrezzarvi bene perché non è inusuale trovare la neve.

Invece è assolutamente indispensabile, per chi decide di raggiungere l’Austria in macchina, munirsi del contrassegno che vi consentirà di percorrere tutte le autostrade austriache in regola, la Vignette, senza la quale rischierete di incappare in multe piuttosto salate. Questo adesivo si può acquistare nelle aree di servizio precedenti il confine e deve essere necessariamente attaccato sul parabrezza, perché la sua errata collocazione può comportare il pagamento di una multa come nel caso del mancato acquisto.

Naturalmente è sempre bene portare con sé anche tutti i documenti necessari per eventuali controlli, oltre alla propria carta di credito, che è possibile utilizzare con la stessa facilità e sicurezza con la quale viene usata in Italia. Nel caso in cui non se ne abbia già una, il consiglio è di informarsi al meglio su come richiedere on line la carta di credito più vantaggiosa attraverso Facile.it, così da confrontare le varie opzioni e ridurre al minimo i vari costi di commissione previsti per i prelievi, ad esempio.

Tour in Austria: 4 tappe da non perdere assolutamente (oltre alla capitale)

1) Salisburgo

Salisburgo è la seconda città dell’Austria a livello di importanza dopo Vienna, ed è conosciuta soprattutto per aver dato i natali al celebre compositore Mozart. Le attrazioni da visitare nel centro storico sono davvero numerose, ed è per questo motivo che abbiamo scelto di dedicare a questa cittadina non meno di 5 giorni pieni.

Dal fascino senza tempo sono il Castello ed i giardini di Mirabell, ma anche la Fortezza Hohensalzburg è degna di nota, oltre a rappresentare uno dei simboli della città sulla cima del monte Festungsberg.

Assolutamente imperdibile nei dintorni di Salisburgo è il Castello di Hellbrunn, con una particolarità che sono sicura difficilmente troverete in tutte le altre dimore di questo tipo: i giardini, infatti, sono disseminati di divertenti giochi d’acqua, ed il rischio di bagnarvi sarà quindi molto alto. Il mio consiglio? Visitate questa attrazione in primavera/estate! 

Tour in Austria: Salisburgo

2) Innsbruck

Innsbruck mi ha invece consentito di scoprire l’Austria con una nuova veste, dal momento che l’ho visitata in inverno e con la neve, insieme ad un gruppo di amici in occasione del Capodanno. Questa cittadina è piccola e raccolta e si gira comodamente a piedi, anche se i 3 giorni che le abbiamo dedicato ci sono serviti tutti per scoprire le sue attrazioni più importanti.

Simbolo indiscusso del centro storico è il Tettuccio D’Oro, rivestito da quasi 3.000 tegole di bronzo placcate d’oro, mentre scommetto che le ragazze saranno particolarmente attirate dal Museo Swarovsky! Quest’ultimo, insieme al Castello di Ambras, si trova però nei suoi dintorni, ed è raggiungibile più comodamente se avete a disposizione una macchina.

Il vantaggio di visitare Innsbruck nel periodo natalizio è che per tale evento viene allestita la Via delle Fiabe, durante la quale alcune strade del centro storico si animano grazie ai pupazzi provenienti dal mondo delle fiabe più famose: un’occasione da non perdere se viaggiate con bambini, ma che sono sicura sorprenderà piacevolmente anche gli adulti! 

Tour in Austria: Innsbruck

3) Carinzia

Una delle zone più conosciute e turistiche dell’Austria è la Carinzia, ricca di attrazioni culturali e naturali, oltre ad essere anche la più comoda da raggiungere in macchina dall’Italia, in quanto coincide con la parte meridionale della nazione.

Io l’ho visitata in primavera, stagione ottimale a mio avviso, e le ho dedicato 4 giorni pieni, constatando che è la meta ideale se si vuole sfruttare un ponte e non si vuole perdere troppo tempo nel tragitto per raggiungere la meta.

Assolutamente imperdibile è Klagenfurt, deliziosa cittadina nonché capoluogo della regione, ma se amate gli edifici medievali, non potete non fare una visita al Castello di Hochosterwitz, adagiato proprio sulla cima di una collina.

Se viaggiate in coppia, è d’obbligo una passeggiata romantica lungo le sponde dei due laghi di questa zona, il Wörther See e il Millstätter See. E se invece state esplorando la Carinzia con i vostri bambini? In questo caso, non potete farvi mancare una visita al parco tematico Minimundus!

Tour in Austria: Worthersee Carinzia

4) Burgenland

Il Burgenland è la parte più orientale dell’Austria e, dal punto di vista turistico, probabilmente anche quella meno conosciuta. Anche noi, siamo incappati in questa terra quasi per caso lo scorso anno, quando l’abbiamo attraversata per ben due volte per raggiungere in macchina la confinante Ungheria.

Tuttavia, per non considerarla semplicemente una zona di passaggio, e tenendo conto del fatto che dall’Italia è comunque la più scomoda da raggiungere, ci siamo informati su quali attrazione potesse offrire, scoprendo che al suo interno si trovano ben due castelli appartenuti agli Esterházy, una delle più antiche famiglie nobiliari ungheresi: il Castello Esterházy nel comune di Eisenstadt e il Castello di Forchteinstein.

Queste dimore sono considerate i simboli indiscussi del Burgenland austriaco, che alla fine si è rivelato ottimale per scoprire un’Austria insolita e al di fuori dei circuiti turistici più classici.

Tour in Austria: Castello di Forchtenstein Burgenland

Allora, cosa ne pensate di questo mio tour in Austria in 4 tappe imperdibili? Ne avete altre da consigliarmi per un eventuale viaggio futuro? Aspetto i vostri commenti!

– Post in collaborazione con Elena Ridolfi – 

12 commenti

  • Annalisa

    Giugno 07, 06 2019 02:14:03

    Adoro Vienna, e Innsbruck la segue a ruota. Noi siamo sempre in the road e quindi super informati sui vari pedaggi, sulle strade a miglior percorrenza etc. Hai fatto bene a specificare del tagliandino da comprare prima del confine. La prima volta che siamo andati in Austria, quasi vent’anni fa, non era segnalato ne scritto da nessuna parte di doverlo comprare e per poco non abbiamo rischiato una multa salata. Fortuna che al primo autogrill ce l’hanno fatto notare!

    • Chiara

      Giugno 10, 06 2019 11:01:55

      Ciao Annalisa, infatti magari non ci si pensa, ma il rischio di multe salate è veramente molto alto!

  • Cassandra – Viaggiando A Testa Alta

    Giugno 07, 06 2019 04:51:46

    Dell’Austria finora ho visto solo Kirchberg in Tirol e mi sono subito innamorata di questi paesini montani. Sicuramente ho in mente di visitare Innsbruck in inverno per vedere i mercatini di Natale.

    • Chiara

      Giugno 10, 06 2019 11:02:42

      Anch’io ci sono stata in quell’occasione e a me sono piaciuti molto, oltre alla particolarità della Via delle Fiabe ovviamente!

  • Virginia

    Giugno 07, 06 2019 04:58:10

    Siamo stati recentemente a Salisburgo e ci è piaciuta e ci ha invogliato a scoprire di più dell’Austria. Questo tuo articolo capita a pennello: mi sono segnata un po’ di tuoi consigli, si sa mai!

    • Chiara

      Giugno 10, 06 2019 11:03:31

      Salisburgo è molto bella, e sono contenta che userai i miei consigli per viaggi futuri!

  • Francesca

    Giugno 07, 06 2019 09:59:39

    Questi 4 posticini che hai presentato mi sono piaciuti tantissimo! Soprattutto il castello ha un fascino particolare.. La prossima volta che torno in Austria ci devo assolutamente fare un salto! 🙂

    • Chiara

      Giugno 10, 06 2019 11:03:58

      Eh, in effetti il castello sulla collina è davvero molto suggestivo!

  • Erica

    Giugno 07, 06 2019 10:05:35

    Fatta eccezione per Vienna, sono stata a Salisburgo da piccola con i miei genitori quindi ricordo poco e nulla di quel viaggio. Sono 4 tappe davvero interessanti, ne farò tesoro dovessi organizzare un viaggio on the road.

    • Chiara

      Giugno 10, 06 2019 11:04:51

      Io a Salisburgo sono stata prima dell’apertura del blog e ne devo ancora scrivere nel dettaglio, ma cercherò di rimediare al più presto!

  • Barbara

    Giugno 09, 06 2019 12:03:53

    Ammetto di avere un po’ trascurato l’Austria e di avere, fino ad ora, visitato solo Vienna.
    Le mete che hai descritto sembrano tutte interessanti.
    Comincerò magari con Salisburgo …

    • Chiara

      Giugno 10, 06 2019 11:05:30

      Vienna è sicuramente la più famosa, ma ci sono tanti altri posti in questa splendida nazione che meritano di essere visitati!

Leave a Reply