Rimini e dintorni in inverno: cosa fare e vedere in un weekend

Quello di Rimini è un nome che sicuramente viene associato nella maggior parte dei casi a sole e mare, e che quindi viene collegato senza ombra di dubbio alla movimentata stagione che anima la Riviera Romagnola in estate. Questo in effetti è vero, e anche noi, abitando nella vicina Bologna, siamo grandi fruitori di questi luoghi nel periodo estivo: in inverno, però, continuiamo a frequentarli avendo una coppia di amici che vi abitano tutto l’anno. Proprio il compleanno di uno di loro è stata un’ottima occasione per trascorrere un weekend alla scoperta di Rimini e dintorni in inverno, e per poter visitare alcune attrazioni della zona sotto una nuova veste e senza la ressa di turisti tipica dell’alta stagione. 

Cosa vedere a Rimini in inverno: i presepi di sabbia

Una delle attrazioni principali della Riviera Romagnola in inverno sono senza dubbio i presepi di sabbia, gruppi scultorei a grandezza naturale realizzati da artisti provenienti da tutta Europa, che utilizzano soltanto questo materiale mescolato all’acqua; noi eravamo già stati a vederli qualche anno fa, ma ogni volta la visita vale la pena perché i temi sono sempre diversi (anche se incentrati prevalentemente sulla Natività e sulle scenografie natalizie), e le sculture vengono distrutte e rinnovate completamente ogni volta.

I presepi di sabbia di Rimini sono stati allestiti sotto un tendone sul lungomare, all’altezza dei bagni 3 e 4, nei pressi del porto. Il tema di quest’anno sono i principali film di Fellini, per celebrare il centenario dalla nascita del grande Maestro, al quale è dedicata anche una mostra fotografica all’interno di Castel Sismondo in centro città. 

Devo ammettere che è stato veramente impressionante vedere come l’atmosfera sia diversa da una stagione all’altra: bagni deserti, poca gente che camminava sul lungomare ed innumerevoli posti auto disponibili e gratuiti (dal 30 settembre al 25 aprile i parcheggi qui non si pagano). Il mare non è direttamente visibile in quanto, per evitare mareggiate, la sabbia viene ammucchiata in una collina lungo il litorale, ma noi l’abbiamo scavalcata per riuscire a dargli almeno uno sguardo! 

I presepi di sabbia di Rimini si possono visitare da sabato 7 dicembre 2019 a domenica 12 gennaio 2020, dal lunedì al venerdì con orario 14,30-18,30 e nei festivi e prefestivi dalle 9,30 alle 19; il costo del biglietto di ingresso è di 2 Euro, ma i bambini fino ai 120 cm non pagano.

Cosa vedere a Rimini in inverno: i presepi di sabbia

Cosa vedere a Rimini in inverno: i presepi di sabbia

Cosa vedere a Rimini in inverno: i presepi di sabbia

Cosa vedere a Rimini in inverno: giro delle luminarie nel centro storico

Nel periodo natalizio, un giro a piedi per il centro storico di Rimini è praticamente obbligatorio, ed è un’abitudine molto sentita anche dai riminesi stessi soprattutto la sera e nei weekend invernali, ve ne accorgerete di sicuro dai fiumi di gente che si riversano nelle piazze e nelle strade attirati dalle luci e dalle vetrine dei negozi illuminati.

Quest’anno, anche le luminarie del centro sono ispirate al regista Fellini, soprattutto in Piazza Cavour dove su grandi mongolfiere vengono riportate immagini e frasi celebri delle sue pellicole più famose; spettacolari sono anche Piazza Tre Martiri con il suo grande albero moderno a forma di cono e Piazza Malatesta, dove è stato allestito Circ’Amarcord, il villaggio di Natale con una pista di ghiaccio di 750 metri quadrati, una grande giostra a cavalli e il tradizionale mercatino artigianale.

Oltre a queste tre piazze curate nei minimi dettagli, non perdetevi neppure le vie laterali, impreziosite da decorazioni di più piccole dimensioni ma sempre di grande impatto, e le illuminazioni di Castello Sismondo, dell’Arco di Augusto e di Ponte di Tiberio.

Le luminarie del centro storico sono state inaugurate sabato 30 novembre e rimarranno allestite fino al 20 gennaio 2020.

Cosa vedere a Rimini in inverno: le luci del centro storico

Cosa vedere a Rimini in inverno: le luci del centro storico

Cosa vedere a Rimini in inverno: le luci del centro storico

Rimini e dintorni in inverno: quali attrazioni visitare

Italia in Miniatura

Uno dei maggiori vantaggi nel visitare Rimini e dintorni in inverno è quello di riuscire ad accedere più tranquillamente ad attrazioni che in altri periodi vengono prese d’assalto dai turisti, prime fra tutte i parchi tematici della Romagna: noi, approfittando della bella giornata di sole di domenica, non ci siamo fatti scappare l’occasione e siamo riusciti a visitarne due, uno la mattina e l’altro il pomeriggio.

La nostra giornata è cominciata dall’Italia in Miniatura, celebre parco ad appena un quarto d’ora di macchina dal centro storico di Rimini, dove siamo arrivati puntuali alle 9,30, orario di apertura in questi mesi. Io ero già stata qui da piccola, ma mai in inverno: in questo periodo, a partire dall’8 dicembre per la precisione, oltre cinquanta città in miniatura si vestono a festa, abbellite con luci, fiocchi, decorazioni e cartoline d’auguri giganti, mentre un grande Albero di Natale darà il benvenuto ai visitatori appena oltrepassata la biglietteria.

Complice la bella giornata di sole, siamo riusciti a visitare il parco come se fossimo in primavera, e gli abbiamo dedicato tre ore piene: dalle miniature italiane siamo passati a quelle europee, senza farci mancare un giro in barca (tutta per noi!) in una Venezia in scala 1:5. L’unica differenza rispetto all’alta stagione sono le giostre, che in questo periodo restano chiuse.

In inverno, l’Italia in Miniatura è aperta ogni domenica di dicembre, e dal 26 dicembre al 6 gennaio 2020 tutti i giorni dalle 9,30 alle 16,30 (le casse chiudono alle 15). Il costo del biglietto in questo periodo è di 16 Euro per gli adulti, al quale dovrete aggiungere 3 Euro per il parcheggio se arrivate come noi in auto.

Rimini e dintorni in inverno: Italia in Miniatura

Rimini e dintorni in inverno: Italia in Miniatura

Rimini e dintorni in inverno: Italia in Miniatura

Acquario di Cattolica

Nel primo pomeriggio ci siamo invece spostati a Cattolica per visitare un’attrazione imperdibile che rimandavamo già da troppo tempo, il suo celebre Acquario. Qui, al contrario dell’Italia in Miniatura, la visita è più fattibile anche con il maltempo, in quanto il giro completo si compone di quattro diversi percorsi al coperto, anche se fra l’uno e l’altro bisogna comunque uscire all’esterno.

La parte più ampia è il “Percorso Blu”, dalla quale siamo partiti, e dove i protagonisti indiscussi delle vasche sono squali, pinguini, trigoni e meduse. A rendere ancora più particolari questi scenari nel periodo invernale è la rassegna dei presepi sommersi, che si può ammirare a partire dall’8 dicembre, con opere di maestri provenienti da tutta Italia. La grande novità di quest’anno è il Presepe del Mare, opera in ceramica raffigurante una Sacra Famiglia di marinai e pescatori e collocata direttamente nella grande vasca degli squali.

Le altre parti del tour sono più brevi ma tutte interessanti e particolari: nel “Percorso Giallo” entrerete in contatto con le simpaticissime lontre, nel “Percorso Verde” sarà il turno di rettili ed anfibi, mentre il “Percorso Viola” è riservato alla mostra “Abissi terra aliena”, dedicata alle creature più strane del Pianeta. Per visitarle tutte e quattro con calma, abbiamo impiegato in totale un paio d’ore.

L’Acquario di Cattolica è aperto ogni domenica di dicembre, e dal 26 dicembre al 6 gennaio 2020 tutti i giorni dalle ore 9,30 alle ore 18,00 (con chiusura delle casse alle ore 16,30); in questo periodo, è possibile parcheggiare gratuitamente l’auto nelle vie limitrofe.

Rimini e dintorni in inverno: Acquario di Cattolica

Rimini e dintorni in inverno: Acquario di Cattolica

Rimini e dintorni in inverno: Acquario di Cattolica

Dove mangiare e dormire a Rimini in bassa stagione: i miei consigli 

Nel centro storico di Rimini, molti ristoranti rimangono aperti per tutto il periodo invernale, contrariamente ad altri sul lungomare che invece chiudono in bassa stagione; nel nostro weekend, noi abbiamo cenato allo Strampalato, un locale nei pressi di Ponte di Tiberio molto indicato per una serata tra amici e specializzato in hamburger, piadine e pizze. L’ambiente è grande ed informale, ma è assolutamente consigliata la prenotazione. 

Per quanto riguarda gli alloggi, in questo periodo troverete sicuramente quello che fa al caso vostro a buon mercato: noi, per una sola notte, abbiamo scelto l’Hotel Trieste, un quattro stelle in posizione centrale con un ottimo rapporto qualità/prezzo (53 Euro per una doppia).

Allora, sono riuscita a darvi qualche ispirazione per organizzare un weekend insolito a Rimini e dintorni in inverno? Spero proprio che la risposta sia positiva! 

4 commenti

  • Cla

    Gennaio 11, 01 2020 09:22:19

    Andavo a Rimini quando ero bambina, ora non la prendo mai in considerazione. Ci sono invece tante cose interessanti da fare.

    • Chiara

      Gennaio 11, 01 2020 11:38:28

      Infatti Claudia, ci sono anche cose interessanti da vedere oltre al mare!

  • Daniela

    Gennaio 13, 01 2020 09:53:28

    Davvero interessante. Mai avrei pensato di visitare Rimini in inverno….e invece! I presepi di sabbia sono spettacolari! E poi il mare in inverno ha sempre il suo fascino!

    • Chiara

      Gennaio 13, 01 2020 12:16:24

      Esatto Daniela, si possono visitare cose interessanti che in estate non troveresti!

Leave a Reply