Ville da visitare in Lombardia: idee per weekend o gite fuori porta

Ogni regione racchiude al suo interno dimore storiche di grande bellezza, e le ville da visitare in Lombardia non sono di certo da meno, anche se forse non sono così famose come le loro colleghe venete. Noi, che siamo amanti del genere, siamo andati alla loro scoperta in varie occasioni, sia in inverno che in primavera, talvolta inserendole in un tour più ampio da quelle parti o anche solo dedicando loro un weekend o una gita fuori porta in giornata. Alcune di queste le abbiamo conosciute anche grazie all’ausilio della comoda card Abbonamento Musei Lombardia, che ci ha accompagnato per un anno nelle nostre incursioni in questa regione, facendoci risparmiare di parecchio sulle singole attrazioni.  

Allora, siete pronti a scoprire insieme a me quali sono le ville lombarde più belle da visitare?

Ville lombarde da visitare: i miei consigli per 1, 2 o più giorni

1) Villa Monastero, Varenna (LC)

Se avete intenzione di visitare più ville lombarde in un’unica giornata, il mio consiglio è quello di dirigervi in direzione del Lago di Como, che oltre ad essere un rinomato luogo di villeggiatura, è anche conosciuto per le molte dimore storiche che si affacciano sulle sue sponde. Noi abbiamo trascorso in questa zona tre giorni a Capodanno, e in quell’occasione ne abbiamo approfittato per visitare Villa Monastero a Varenna, località in provincia di Lecco.  

Questo edificio si trova in un’invidiabile posizione a picco sul lago, che lo rende la location ideale anche per matrimoni o set fotografici, mentre a livello turistico è possibile visitare il giardino botanico e la Casa Museo al suo interno. 

Ville da visitare in Lombardia: Villa Monastero

Il giardino botanico si estende per quasi due chilometri di lunghezza lungo il fronte lago, e nei suoi vialetti si alternano piante esotiche a rare specie arboree autoctone: l’inverno non è sicuramente il momento migliore per le fioriture, ma le aiuole sono curatissime in qualsiasi momento dell’anno, e potrete passeggiare qui in tutta tranquillità visti i pochi turisti in quel periodo.

Ville da visitare in Lombardia: Villa Monastero

La Casa Museo ha ottenuto questo appellativo dal 2004, ed è interamente accessibile al pubblico con un percorso espositivo che si snoda attraverso 14 sale, tutte arredate e riccamente decorate, che possono essere visitate autonomamente. 

Ville da visitare in Lombardia: Villa Monastero

Costo del biglietto: € 10,00 ingresso giardino botanico + Casa Museo (consigliato), € 8,00 ingresso al solo giardino botanico; gratuito con la card Abbonamento Musei Lombardia

Parcheggio: potete lasciare la macchina nei parcheggi lungo la strada che porta all’ingresso della biglietteria

2) Villa del Balbianello, Lenno (CO)

Sulla sponda opposta del Lago di Como sorge invece Villa del Balbianello, a Lenno, in provincia di Como, che noi abbiamo visitato questa volta in primavera, sulla strada di ritorno da un viaggio in Svizzera fatto in occasione del 1 maggio.

Ville da visitare in Lombardia: Villa del Balbianello

Villa del Balbianello risale alla fine del Settecento e il suo ultimo proprietario fu il noto imprenditore, colto collezionista ed appassionato viaggiatore Guido Monzino, che la restaurò per renderla un museo privato dove conservare i suoi ricordi provenienti dai luoghi visitati, le collezioni d’arte e i preziosi cimeli raccolti nel corso delle famose spedizioni da lui compiute, come la conquista del Polo Nord nel 1971 e dell’Everest nel 1973.

Al momento della sua morte, nel 1988, Monzino specificò nel testamento la volontà di lasciare tutto il complesso della villa in eredità al FAI, che ne assicura ancora oggi la cura e la manutenzione. La bellezza di Villa del Balbianello è riuscita a farsi percepire persino oltreoceano, tanto che alcuni famosi registi di Hollywood hanno scelto di ambientare proprio qui le celebri saghe di Star Wars e 007.

Ville da visitare in Lombardia: Villa del Balbianello

La visita a Villa del Balbianello si compone di due parti, una libera dei giardini e una guidata degli ambienti interni, della durata di circa un’ora; noi siamo partiti dal giro autonomo del giardino, sviluppato in leggera pendenza per assecondare l’inclinazione collinare del terreno, per poi ritrovarci sotto al loggiato dove avrebbe avuto inizio il tour delle sale. La villa si dispone su più piani, e nel sottotetto è ospitato il museo privato di Monzino, in cui si possono ammirare le attrezzature tecniche utilizzate durante le sue spedizioni, le fotografie che ha fatto e i cimeli più rari e preziosi che ha collezionato.

Ville da visitare in Lombardia: Villa del Balbianello

Costo del biglietto: € 20,00 ingresso giardino botanico + villa (caro, ma consigliato), € 10,00 ingresso al solo giardino botanico; sono previsti notevoli sconti per gli iscritti al FAI

Parcheggio: al complesso della villa è possibile accedere unicamente a piedi, quindi la macchina deve essere obbligatoriamente lasciata in uno dei parcheggi segnalati

3) Villa Carlotta, Tremezzina (CO)

Ad appena 5 minuti di distanza in macchina da Lenno, si trova Tremezzina, dove sorge Villa Carlotta, quindi queste due dimore sono l’ideale se avete soltanto un giorno da dedicare alla visita delle ville lombarde; noi siamo stati qui in un weekend di metà settembre, un mese ideale sia per le temperature che per alcune fioriture.

Ville da visitare in Lombardia: Villa Carlotta

Questo edificio venne costruito alla fine del Seicento dai marchesi Clerici di Milano, e nel 1921 la proprietà passò allo Stato, che nel 1928 la affidò all’Ente Villa Carlotta, che se ne occupa ancora oggi. 

La villa è completamente immersa all’interno del giardino botanico, quindi abbiamo iniziato da quest’ultimo il nostro giro, che è totalmente autonomo sia negli esterni che nelle sale interne. Il percorso attraverso i giardini è di 2 tipologie, segnalate con diversi colori: uno intero, della durata di 75 minuti, e uno più breve, di circa 30. Noi abbiamo scelto il primo (che è anche quello che vi consiglio) per non perderci nulla delle cinque terrazze all’italiana animate con fontane e aiuole colorate, dal quale si raggiungono anche zone come il giardino dei bambù, l’uliveto o il bosco dei rododendri, il tutto intervallato da scorci mozzafiato sul lago.

Ville da visitare in Lombardia: Villa Carlotta

Gli ambienti interni della villa racchiudono alcune opere di grande valore, come i dipinti dell’artista Hayez o la scultura La Maddalena penitente di Antonio Canova.

Ville da visitare in Lombardia: Villa Carlotta

Costo del biglietto: € 12,00 (gratuito con la card Abbonamento Musei Lombardia)

Parcheggio: gratuito sulla strada principale nei pressi della villa (N.B.: il piazzale non è molto ampio e noi abbiamo trovato posto arrivando sul presto, quando invece siamo usciti dopo la visita non c’erano più parcheggi a disposizione)

4) Villa Fogazzaro Roi, Oria (CO) 

Sempre nel corso del nostro weekend settembrino, abbiamo abbinato a Villa Carlotta un’altra splendida dimora, questa volta sulle sponde del Lago di Lugano, che abbiamo raggiunto in circa una mezz’ora di macchina: Villa Fogazzaro Roi, nel comune di Orio, sempre in provincia di Como.

Questo edificio è famoso per essere stato la residenza estiva dello scrittore Antonio Fogazzaro, che qui scrisse e ambientò il suo capolavoro Piccolo mondo antico; nel 2009 è stata donata al FAI dal suo ultimo proprietario, il marchese Giuseppe Roi, associazione che ancora oggi se ne prende cura.

Ville da visitare in Lombardia: Villa Fogazzaro Roi

Siccome alla villa si accede esclusivamente con visite guidate della durata di un’ora, ed essendo arrivati con largo anticipo rispetto alla nostra prenotazione, ne abbiamo approfittato per fare una bella passeggiata dalla biglietteria fino al caratteristico borgo di Oria, costeggiando la sponda italiana del Lago di Lugano; nel tragitto, abbiamo scoperto anche un porticato coperto molto affascinante, sotto al quale rinfrescarsi nelle calde giornate assolate e da dove scattare suggestive foto al panorama.

Ville da visitare in Lombardia: Villa Fogazzaro Roi

Il tour della villa è un viaggio all’indietro nel tempo fino all’Ottocento, e gli interni, gli arredi e i cimeli di famiglia permettono di rievocare gli scenari nei quali si muovono i protagonisti del romanzo.

Ville da visitare in Lombardia: Villa Fogazzaro Roi

Costo del biglietto: € 17,00 (gratuito con la card Abbonamento Musei Lombardia)

Parcheggio: l’ingresso della villa si trova proprio a ridosso del lago in fondo ad una scalinata, e trovare parcheggio nelle vicinanze è alquanto difficoltoso; noi abbiamo dovuto lasciare l’auto nei pressi di un bar ad almeno un quarto d’ora di cammino

5) Villa Borromeo Visconti Litta, Lainate (MI)

Rispetto a tutte le precedenti, quella un po’ più scomoda a livello di distanza è Villa Borromeo Visconti Litta, nella località di Lainate, in provincia di Milanoche abbiamo visitato una domenica in giornata partendo da Bologna. 

Villa Borromeo Visconti Litta venne costruita nel XVI secolo dal Conte Pirro I Visconti Borromeo, che ideò l’intero complesso ispirandosi alle ville medicee toscane, avvalendosi dei migliori architetti ed artisti del tempo per trasformare l’allora casa rurale in una dimora nobiliare estiva, dedicata allo svago e alla villeggiatura.

Ville da visitare in Lombardia: Villa Borromeo Visconti Litta

La parte esterna dei giardini è famosa soprattutto per il suo Ninfeo (o Palazzo delle Acque), un’opera ingegnosa che aveva lo scopo di stupire i visitatori con numerosi giochi d’acqua e che, grazie a meccanismi sofisticati per l’epoca, funziona ancora oggi, venendo considerato come l’esempio più importante e significativo del genere in tutta Italia. Un’attrazione divertente da non perdere assolutamente soprattutto se viaggiate con bambini! 

Ville da visitare in Lombardia: Villa Borromeo Visconti Litta

Gli interni della villa sono perlopiù disadorni, ma gli ambienti presentano affreschi colorati, e su tutti spicca la Sala da Pranzo o del Levati, l’artista che l’ha realizzata, impreziosita da decorazioni in stile Rococò.

Ville da visitare in Lombardia: Villa Borromeo Visconti Litta

Costo del biglietto: € 10,00

Parcheggio: gratuito nelle strade nei pressi della villa

Queste sono le ville da visitare in Lombardia che abbiamo visto finora e che vi consiglio assolutamente, e voi? Ne avete altre da suggerirmi in questa regione da poter aggiungere alla mia lista?

6 commenti

  • Greta

    Marzo 18, 03 2021 11:40:42

    Che spettacolo! Non saprei dire quale è la più bella fra quelle che hai menzionato! Un patrimonio meraviglioso da custodire con orgoglio!

    • Chiara

      Marzo 18, 03 2021 11:41:22

      Infatti è difficile decidere Greta, anch’io sono molto indecisa sulla mia preferita! 🙂

  • Lemurinviaggio

    Marzo 18, 03 2021 11:42:20

    La villa di un viaggiatore sul Lago di Como… questo incantevole posticino lo voglio assolutamente visitare!

    • Chiara

      Marzo 18, 03 2021 11:43:29

      Sono sicura che sarebbe davvero di vostro gradimento! 🙂

  • Stefania Ciocconi

    Marzo 18, 03 2021 11:44:56

    A Como avevo fatto solo una passeggiata sulle sue sponde ammirando tante belle ville storiche ma solo dall’esterno. Queste sono proprio belle e mi piace l’idea che ce ne sia una di un viaggiatore che l’ha arredata con oggetti portati dai suoi viaggi nel mondo.

    • Chiara

      Marzo 18, 03 2021 11:46:51

      Infatti per noi viaggiatori incalliti Villa del Balbianello è sicuramente una meta imperdibile!

Leave a Reply