Ville da visitare in provincia di Lucca: idee per una domenica primaverile

E’ davvero impressionante, quest’anno la primavera è scoppiata in tutta la sua bellezza e potenza da un momento all’altro, fino allo scorso weekend eravamo infagottati in giacconi pesanti e invece per questo abbiamo dovuto tirare fuori dall’armadio le maglie di cotone e a maniche corte. Ovviamente, questa esplosione di belle giornate ha fatto emergere in noi ancora di più la voglia (mai sopita in realtà) di utilizzare al meglio le domeniche a disposizione per andare ad esplorare la nostra bella penisola, e una zona dove amiamo tornare appena possiamo è la Toscana; oggi voglio consigliarvi le ville più belle da visitare in provincia di Lucca, che abbiamo avuto modo di scoprire nel corso dei nostri ultimi itinerari fatti in questa regione. 

Ville e giardini in provincia di Lucca: quali visitare in un weekend di primavera 

Prima di raccontarvi quali sono a mio parere le ville più belle da visitare nei dintorni di Lucca, devo fare una doverosa premessa: la primavera è sicuramente la stagione ideale per godere appieno delle fioriture che in questo periodo colorano i parchi e i giardini che circondano queste dimore, e tenete presente che molte di queste sono aperte da metà marzo ad inizio/metà novembre, quindi nei mesi invernali non vi sarebbe comunque possibile accedervi.

Ecco quindi l’elenco completo con tutti i miei consigli:

1) Villa Reale (Marlia)

La residenza che abbiamo visitato proprio in questo primo weekend primaverile è stata la Villa Reale di Marlia, storica dimora di origine medievale, famosa per essere legata al nome di Elisa Baciocchi, sorella di Napoleone Bonaparte, che la acquistò nel 1806 come sua residenza di campagna; a lei si devono infatti i maggiori interventi che trasformarono la struttura del palazzo e i giardini. La villa venne adeguata ai canoni dello stile neoclassico, mentre il parco venne ridisegnato seguendo le caratteristiche dei giardini all’inglese ed ampliato grazie all’annessione della vicina Villa del Vescovo e dei terreni circostanti. La proprietà raggiunse in questo periodo il suo massimo splendore fino a quando, con la caduta di Napoleone, Elisa fu costretta a lasciare il Principato.

La visita è autonoma e vi consiglio di mettere in conto almeno 3 ore per il giro completo, soprattutto per passeggiare tranquillamente nel parco e raggiungere tutte le sue attrazioni all’aperto, dislocate su una superficie di ben 16 ettari; l’ideale è di scegliere una giornata di primavera soleggiata, per godervi al meglio il giro senza fango o pozze d’acqua. Tra gli edifici che troverete durante il percorso vi sono la Villa del Vescovo (che si può vedere soltanto dall’esterno), la Palazzina dell’Orologio e la villa stessa, queste ultime accessibili anche internamente, ma nelle quali non è possibile fare foto. 

Orari di apertura: da metà marzo ad inizio novembre, alla villa e alla Palazzina dell’Orologio è possibile accedere con orario continuato 10,30-17,30 (ultimo ingresso alle ore 17), mentre al parco dalle 10 alle 18 (con ultimo ingresso alle 16,30)

Costo del biglietto: 18 Euro, con possibilità di prenotarlo online

Ville da visitare in provincia di Lucca: Villa Reale di Marlia

2) Villa Oliva-Buonvisi (San Pancrazio di Lucca)

Ad appena 3 chilometri da Villa Reale si trova Villa Oliva-Buonvisi, nella frazione di San Pancrazio di Lucca, che ad essere sinceri è anche quella che ci è piaciuta meno fra tutte quelle visitate, innanzitutto perché non è possibile accedere alle stanze interne, ma anche perché abbiamo trovato il giardino un po’ lasciato andare, e senza attrazioni o punti di interesse particolarmente degni di nota.

Il parco misura all’incirca 5 ettari ed è contornato da un muro di cinta sul quale si aprono tre cancelli, e si suddivide in due parti: sul lato nord, si trovano l’anfiteatro di lecci e un grottesco con giochi d’acqua, statue e vasi di marmo, mentre la parte a sud si sviluppa su tre livelli di terreno, nel centrale dei quali potrete percorrere un viale di cipressi che conduce al cancello principale. Nel corso della vostra visita, potrete anche accedere alle scuderie e alla zona delle serre in vetro per piante ornamentali, fiori e orto. 

Orari di apertura: da metà marzo ad inizio novembre con orari 9,30-12,30 e 14-18

Costo del biglietto: 6 Euro

Ville da visitare in provincia di Lucca: Villa Oliva-Buonvisi

3) Villa Torrigiani (Camigliano)

Villa Torrigiani, nel comune di Camigliano, si nota subito per la sua facciata barocca adorna di statue, che spiccano bianche su sfondo giallo, alla quale si arriva seguendo un lungo viale di cipressi. D’altronde questa dimora, fatta costruire per i Marchesi Buonvisi, venne trasformata nell’attuale sontuoso palazzo dal Marchese Nicolao Santini, ambasciatore della Repubblica di Lucca alla corte del Re Sole, che la acquistò nel 1636 e decise di farne “la sua Versailles”.

Lo sfarzo dell’architettura esterna non è che un preludio alla ricchezza delle sale interne, decorate con affreschi e dipinti antichi, e che conservano ancora molti degli arredi originali, anche se purtroppo durante il tour delle stanze non è possibile scattare foto.

Sono sicura che non resterete affatto delusi neppure dai giardini che, per non essere da meno rispetto alla dimora nobiliare, sono stati impreziositi con fontane, giochi d’acqua e grotte artificiali, mentre nella parte retrostante la villa sono stati piantati alberi e piante rare provenienti da diverse parti del mondo.

Orari di apertura: da metà marzo a inizio novembre aperto tutti i giorni, con orari 10-13 e 14,30-18 (senza ora legale, chiusura anticipata alle ore 17); negli altri periodi, solo su prenotazione. La visita alle sale interne è esclusivamente guidata

Costo del biglietto: 15 Euro per villa e parco; 8 Euro per il solo parco

Ville da visitare in provincia di Lucca: Villa Torrigiani

4) Villa Mansi (Segromigno in Monte)

Villa Mansi, situata a Segromigno in Monte (frazione del comune di Capannori), ad appena una decina di minuti di macchina dalla precedente, risale al XVI secolo ed è considerata uno degli esempi più significativi della cultura e della società dell’antica Repubblica Aristocratica.

Venne fatta ristrutturare nei due secoli successivi, e solo alla fine del XVIII fu progettato il giardino che la circonda, anch’esso modificato in un secondo tempo sulla base del modello dei parchi all’inglese ottocenteschi. Grazie al suo stile sobrio ed elegante, venne spesso scelta per ospitare sovrani ed ambasciatori provenienti dai vari Stati europei.

I mobili degli interni risalgono al Settecento veneziano, come testimoniano i grandi letti a baldacchino, e le pareti sono decorate da numerosi affreschi, soprattutto nel Salone centrale, dove due grandi tele laterali riportano le gesta di Apollo, mentre sul soffitto è raffigurato il Trionfo del Dio Sole. In questo caso, è possibile scattare foto nelle sale della villa.

Orari di apertura: da fine marzo a fine ottobre dal lunedì al venerdì con orari 14-18; sabato e domenica chiuso

Costo del biglietto: 7 Euro

Ville da visitare in provincia di Lucca: Villa Mansi

5) Villa e Giardino Garzoni (Collodi)

La Villa e il Giardino Garzoni si trovano di fatto molto ad est e sfociano già in provincia di Pistoia, ma rientrano ancora nel circuito delle ville lucchesi; l’interno della villa purtroppo non è visitabile, ma vi posso assicurare che anche il parco vi lascerà a bocca aperta e non vi farà pentire di aver comprato il biglietto.

Gli esterni sono un tipico esempio di giardini all’italiana del 1700, costruiti su più livelli e resi una vera opera d’arte grazie al sapiente intervallarsi di aiuole colorate, fontane zampillanti, statue e siepi potate seguendo decorazioni particolari. Si crea così un’idea di movimento, che accompagna lo sguardo del visitatore in lungo e in largo, ed è reso ancora più intenso dai cigni e dalle anatre che sguazzano liberamente nelle due grandi vasche ai lati dell’entrata.

All’interno dei giardini, che richiamano un po’ l’atmosfera di altri tempi, è presente anche una struttura più moderna, la Butterfly House, una sorta di serra tropicale che racchiude una grande varietà di farfalle provenienti da tutto il mondo e che potrete ammirare in tutta la loro varietà di colori. In realtà tra queste piante esotiche non troverete soltanto farfalle, ma anche numerosi uccellini e pappagallini, che svolazzano qui dentro in totale libertà.

Orari di apertura: gli orari di apertura variano molto a seconda del periodo, quindi vi consiglio di visitare la pagina dedicata sul sito ufficiale

Costo del biglietto: 25 Euro comprensivo di: ingresso al Parco di Pinocchio + Museo Interattivo e a tutte le attrazioni (giostrine, laboratorio, i Burattini di Mangiafuoco, Percorsi avventura dai 5 anni compiuti fino al metro e mezzo di altezza) + Storico Giardino Garzoni + Serra tropicale – Laboratorio didattico di insetti e Casa delle Farfalle 

Ville da visitare in provincia di Lucca: Villa e Giardino Garzoni

Insomma, per le ville da visitare in provincia di Lucca non avrete che l’imbarazzo della scelta, e passerete di sicuro una stupenda domenica primaverile! 

Vi lascio qui sotto anche qualche consiglio per altre esperienze da fare a Lucca:



Booking.com

Leave a Reply